Salite del Canton Vallese - Simplon Pass

Dati generali

Difficoltà: impegnativa 
Lunghezza: 27.7 km 
Pendenza media: 5.3% 
Pendenza massima: 10% 
Dislivello: 1473 m 
AR da Domodossola: 86 km 
Rapporto consigliato: 34/26



Punto convalida

Simplon Pass 

Hotel Restaurant “Simplon-Blick”
Telefono: 0041 279791113
Orario: 8,30-20,00

 

Altimetria

 

GPS Scarica tracciato GPS PDF Scarica scheda PDF

 

Breve presentazione

S’inizia da Varzo, cuore della Val Divedro. Usciti dal paese (ma si può prendere anche la nuova e comoda tangenziale) si arriva a Iselle stazione, da cui ha inizio un tratto problematico sul piano idrogeologico. Le cose cambiano una volta lasciato il suol natio e si giunge a Gondo, primo paese elvetico. Qui il paesaggio è unico nel suo genere, con le pale omonime e, in lontananza, le prime vette innevate delle alpi svizzere. La suggestione è tale che mitiga i lunghi tratti in galleria che separano dalla ridente località di Gabi. Gallerie, paravalanghe e smog a parte, la salita sino ad ora è stata regolare e abbastanza agevole; d’ora in poi però si farà dura. Breve diagonale, un paio di curve, quindi salita tosta sotto un paravalanghe con ampia veduta sulla vallata sottostante. L’uscita dalla copertura artificiale coincide con l’inizio di ampi pascoli alpini. Il nostro percorso ci porta ad attraversare un piccolo alpeggio al termine di un tratto alquanto impegnativo. Volendo si potrebbe fare una deviazione e passare da Simplon Dorf. Restando sul tracciato principale, va segnalato, un paio di km dopo, l’unico vero punto di ristoro idrico esistente: i bagni pubblici. Ripreso un po’ di fiato, si affrontano gli ultimi km caratterizzati da un altro lungo e fastidioso paravalanghe. Solo nell’ultimo km e mezzo si ha modo di assaporare la brezza pura d’alta quota. Il passo è finalmente raggiunto, con i suoi 2005 m conquistati metro su metro, lungo una salita lunga, impegnativa, ma decisamente ricca di soddisfazioni. Sul Sempione è d’obbligo: fare una visita al vicino ospizio, ammirare l’aquila napoleonica, volgere lo sguardo al Monte Leone (sulla dx), alla Terra Rossa (davanti a noi), al Fletschorn (alle spalle) e (spingendosi poco più avanti, là dove ha inizio la discesa su Briga) alla bella Valle del Rodano e alla catena delle Alpi dell’Oberland bernese. Resta quindi la discesa. Occhio, perché si superano facilmente i 90 km/h!

Il passo del Sempione (“Summo Plano” in latino, “Simplon” in walser, “Simplonpass” in tedesco e “Col du Simplon” in francese) è il valico alpino che deve la sua fortuna storica alla particolare posizione geografica: il collegamento più diretto fra l’Italia e l’Europa centrale. Tre sono le sue più antiche vie: la mulattiera medievale di Stockalpe (1630), quella napoleonica (1805) e la più recente SS33 del Sempione (inizi Novecento).

 

 

La mappa

I nostri sponsor

Copyright © 2017 | .::. Le salite del VCO .::. Tutti i diritti riservati
Credits: Editmedia srl editoria e comunicazione - Via De Angeli 73, 28887 Omegna (VB), tel. 0323 887111, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Proprietà: Ver-Bike - Le Salite del VCO - C.so Europa 64/F, 28922 Verbania (VB) - P.IVA 01810030039