Salite del Canton Ticino - Cortaccio

Dati generali

Difficoltà: estremamente impegnativa 
Lunghezza: 6.6 km 
Pendenza media: 12.9% 
Pendenza massima: 20% 
Dislivello: 853 m 
AR da Verbania Pallanza (piazzale Villa Taranto): 71 km 
Rapporto consigliato: 34/28



Punto convalida

Cortaccio 
Osteria “Grotto Borei” Famiglia Battistessa  
Indirizzo: Piodina – 6614 BRISSAGO
Telefono: 0041 91 7930195
Chiuso Mercoledì e Giovedì nel mese di MAGGIO.
Da GIUGNO solo Giovedì • Orario: 10,00-20,00

 

Altimetria

 

GPS Scarica tracciato GPS PDF Scarica scheda PDF

 

Breve presentazione

L’imbocco della salita è a Madonna di Ponte, all’ingresso di Brissago (provenendo da Cannobio, il bivio è sulla sinistra, dove si scorge appena il cartello con le indicazioni per Piodina). In ogni caso anche ai bivi successivi occorre sempre seguire le indicazioni per il ristorante “Borei”, posto lungo il percorso nella omonima località. È una salita in cui si soffre dall’inizio alla fine, pochissimi gli attimi di tregua; in pratica un breve tratto di respiro lo si trova solo nei pressi di Piodina (tra il km. 1 ed il km 1,5 dove le pendenze toccano il 7%). Ma, appena dopo le ultime case sparse sul costone della collina a picco sul lago, si inizia a salire in maniera vertiginosa: il grafico altimetrico la dice lunga sulle difficoltà incontrate. Solo un’adeguata scala di rapporti permette di vincere questa salita senza mettere il piede a terra; minimo richiesto: 34x26. Questa salita va affrontata con la massima calma e concentrazione; neanche a pensare di alzarsi sui pedali e scattare sperando in una breve tregua della difficoltà. Ad ogni tornante sembra anzi che la pendenza aumenti, e non sono rari i passaggi superiori al 20%: solo la relativa brevità del percorso impedisce di classificare questa salita ai vertici assoluti quanto a difficoltà. La sede stradale è piuttosto stretta dopo Piodina, ma il fondo è buono e solo nell’ultimo chilometro presenta qualche irregolarità. La salita è quasi completamente in ombra, se si esclude il tratto iniziale. Si pedala (o per meglio dire si soffre...) in mezzo ai castagni. Numerose le fontanelle disseminate lungo il tracciato. L’arrivo a Cortaccio è preceduto da un’ultima rampa mozzafiato al 20%: nella piccola località troviamo numerose baite riadattate. Nelle belle giornate di brezza il panorama verso il lago Maggiore – nel suo estremo ramo superiore – è, a dir poco, stupendo.
Per gli appassionati di escursionismo Cortaccio rappresenta il punto di partenza per il Monte Gridone (Ghiridone per i ticinesi) o Limidario (m 2.188 slm), dove lo sguardo può spaziare su un'abbondante fetta delle Alpi e dell'intero lago Maggiore. 

 

 

La mappa


Visualizza Brissago-Cortaccio in una mappa di dimensioni maggiori

I nostri sponsor

Copyright © 2017 | .::. Le salite del VCO .::. Tutti i diritti riservati
Credits: Editmedia srl editoria e comunicazione - Via De Angeli 73, 28887 Omegna (VB), tel. 0323 887111, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Proprietà: Ver-Bike - Le Salite del VCO - C.so Europa 64/F, 28922 Verbania (VB) - P.IVA 01810030039