Salite del Canton Ticino - Gresso

Dati generali

Difficoltà: impegnativa 
Lunghezza: 16.5 km 
Pendenza media: 4.1% 
Pendenza massima: 12% 
Dislivello: 683 m 
AR da Losone: 46 km 
Rapporto consigliato: 34/26



Punto convalida

Gresso 
Osteria “della Piazza”
Indirizzo: Gresso
Telefono: 0041 91 797 16 36
• Orario: 8,30-20,00

 

Altimetria

 

GPS Scarica tracciato GPS PDF Scarica scheda PDF

 

Breve presentazione

Appena varcato il confine italo-svizzero tra Cannobio e Brissago, ci si ritrova nel comprensorio del Progetto Parco Nazionale del Locarnese. Pedalando sempre sulla strada cantonale, sulle rive del Lago Maggiore, si superano poi Brissago, Porto Ronco e Ascona. In seguito, si continua verso Losone e Golino, da dove due ardue, ma brevi salite portano ai piedi d’Intragna. Al bivio si svolta a destra, in direzione delle Terre di Pedemonte. Dopo qualche chilometro, si raggiungono Cavigliano e l’imbocco della meravigliosa Valle Onsernone (sulla sinistra). Da qui, comincia la vera salita, che a tratti è quasi vertiginosa, con solo qualche chilometro più pianeggiante. Vi attendono una moltitudine di vallette laterali, tornanti e ponti sospesi, alcune strettoie e… la bellezza di circa 300 curve! Per fortuna, il fitto bosco ed il clima via via più fresco offrono ombra e un po’ di sollievo. Inoltre, il fondo stradale è buono, con rare e quasi impercettibili irregolarità, e il traffico poco intenso. Man mano che si sale, si oltrepassano cinque stupendi villaggi, adagiati sulla costa solatia della vallata, distribuiti lungo una ventina di chilometri circa e testimoni di un’antica tradizione contadina. Dapprima Auressio, che ospita l’infopoint Valle Onsernone, dove si possono pure trovare una serie di prodotti e creazioni artigianali locali. Poi Loco, con l’imponente Chiesa di San Remigio, il Museo Onsernonese e il mulino di produzione della nostrana farina bóna e di farina per polenta. In seguito, Berzona, patria adottiva del celebre scrittore Max Frisch, il cui nucleo può essere raggiunto con una piccola deviazione (sulla destra). Infine, Mosogno e Russo, due magnifici balconi panoramici sulla Valle che meritano senz’altro una breve pausa. A qualche pedalata da Russo, il bivio Ponte Oscuro conduce poi nella selvaggia Valle di Vergeletto, la quale è attraversata dal caratteristico fiume Ribo. Dopo la deviazione ben segnalata verso Gresso, un’ultima rampa, piuttosto impegnativa, arriva fino al villaggio (990m). Alla prima occhiata non possono che incantare la vista mozzafiato sulla Valle, le cui montagne sono decorate con rustici e baite, e il piccolo oratorio che si affaccia sulla piazza. Accanto a quest’ultimo, si trova infine il vostro punto di convalida: l’accogliente Osteria della Piazza.

 

 

La mappa

I nostri sponsor

Copyright © 2017 | .::. Le salite del VCO .::. Tutti i diritti riservati
Credits: Editmedia srl editoria e comunicazione - Via De Angeli 73, 28887 Omegna (VB), tel. 0323 887111, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Proprietà: Ver-Bike - Le Salite del VCO - C.so Europa 64/F, 28922 Verbania (VB) - P.IVA 01810030039