Salite del Verbano - Finero

Dati generali

Difficoltà: facile

Lunghezza: 19.9 km 
Pendenza media: 3.1% 
Pendenza massima: 10% 
Dislivello: 626 m 
AR da Verbania Pallanza (piazzale Villa Taranto): 82 km 
Rapporto consigliato: 34/18



Punto convalida

Finero
Negozio “Cà du preu” 
Indirizzo: Via Cannobio, 4
Telefono: 329 5949485
Chiuso Mercoledì pomeriggio • Orario: 8,00-12,00;

16,00-19,00

 

Altimetria

 

 

GPS Scarica tracciato GPS PDF Scarica scheda PDF

 

Breve presentazione

Provenendo da Verbania, giunti all’entrata di Cannobio, si svolta a sx per la Valle Cannobina. I primi 2 km, quelli che portano alla rinomata fonte Carlina (consigliata dai medici verbanesi per chi soffre di malattie renali e di calcoli biliari), sono tutti pianeggianti, con il primo tratto addirittura in leggera discesa. Riempita la borraccia alla fonte della salute, s’inizia a salire. Il primo tratto, sino in prossimità dell’orrido di Sant’Anna, è duro solo perché la gamba sino a qui è stata abituata troppo bene. In pratica dopo neppure 2 km finisce la prima parte di vera fatica dell’intera salita. Un falsopiano e una breve ma tortuosa discesa portano dall’altra parte del Cannobino, passando per gli abitati di Nivetta e Lunecco, dove aveva sede la ex Comunità Montana della Valle Cannobina. Da Lunecco (quattro case in tutto!) si esce affrontando un paio di curvoni in salita. A seguire: un lungo falsopiano e l’attraversamento del torrente Cannobino, su ponti a strapiombo, dove è meglio non guardare giù; Dopo avere passato Ponte Spoccia si arriva al bivio per Gurro. Qui svolta a dx, pronti a fronteggiare uno dei tratti più duri: specie di sopraelevata, ampio curvone, lunga diagonale e una serie di tornantini in cui la strada si restringe sensibilmente. Giunti a Orasso (campo di calcio sulla sx) si prosegue in leggera salita con una serie di curve e due lunghi rettilinei che portano alle gallerie di Cursolo. Una volta usciti dalle gallerie si può ammirare la verdeggiante conca alpina che sta di fronte e che è stata culla della resistenza locale al nazifascismo. Sulla vecchia arteria che costeggia le gallerie di più recente costruzione vi è un busto dedicato ad Alfredo Di Dio, comandante partigiano caduto in un’imboscata. Verdi pascoli e antiche stalle costeggiano l’ultimo tratto in falsopiano, con salitella finale sino al bel piazzale antistante la chiesa di Finero, con tanto di fontana in granito e suggestivo scorcio panoramico sugli alpeggi circostanti.

 

 

La mappa

I nostri sponsor

Copyright © 2017 | .::. Le salite del VCO .::. Tutti i diritti riservati
Credits: Editmedia srl editoria e comunicazione - Via De Angeli 73, 28887 Omegna (VB), tel. 0323 887111, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Proprietà: Ver-Bike - Le Salite del VCO - C.so Europa 64/F, 28922 Verbania (VB) - P.IVA 01810030039